Come si manifesta l'aneurisma nel cervello - cause e conseguenze

L'aneurisma del cervello è un'espansione del vaso cerebrale, il cui sintomo è mal di testa, diminuzione della vista, confusione, ecc. È importante notarli nel tempo al fine di evitare conseguenze che possono essere molto gravi.

Diamo un'occhiata alle cause della formazione dell'aneurisma cerebrale, ai metodi di terapia e riabilitazione per il ripristino del deterioramento cognitivo in caso di sanguinamento.

Che cos'è un aneurisma cerebrale

Il termine "aneurisma cerebrale" si riferisce a difetti, che, di regola, sono la dilatazione di uno o più vasi cerebrali. Possono essere congeniti o il risultato di cause esterne..

L'espansione, che, di regola, ha una forma simile a una borsa, rende fragili le pareti dei vasi, pronte in qualsiasi momento per la rottura e la successiva emorragia subaracnoidea, un evento che, se non trattato in modo tempestivo, può essere fatale.

In termini statistici, si sostiene che circa l'1% della popolazione soffre di aneurisma cerebrale ed è più comune nelle donne rispetto agli uomini (in un rapporto 3 a 2). Di tutti i casi di aneurismi cerebrali, solo la rottura del 15-20%, di cui un terzo è fatale.

Cause e fattori di rischio per aneurisma

È più corretto parlare dei fattori di rischio che portano allo sviluppo di aneurismi e alla rottura di aneurismi.

Tra i fattori di rischio abbiamo:

  • fumo: è uno dei fattori di rischio più importanti per la rottura dell'aneurisma. Perché provoca numerose lesioni a livello cellulare, che possono contribuire alla rottura della parete dell'arteria.
  • Ipertensione arteriosa: Coloro che soffrono di ipertensione possono sperimentare la rottura dell'aneurisma a causa della pressione esercitata sulle pareti delle arterie.
  • dislipidemia: Un aumento della concentrazione di colesterolo nel sangue può portare a danni alle arterie, aggravando la fragilità esistente delle arterie. Per questo motivo, coloro che soffrono di ipercolesterolemia hanno maggiori probabilità di sperimentare la rottura dell'aneurisma..
  • Patologia: possono verificarsi fragilità delle arterie a causa dell'influenza di alcune malattie, come il diabete mellito, alcune infezioni batteriche, malattie ereditarie del tessuto connettivo, coartazione dell'aorta, malformazioni, malattia renale policistica.
  • lesioni: le arterie fragili possono essere danneggiate a causa di lesioni fisiche, ad esempio un colpo di testa, caduta, danni durante un incidente d'auto, sport di contatto, come la boxe o le arti marziali.

Sintomi dell'aneurisma - importante da riconoscere

La rilevazione tempestiva dei sintomi della rottura dell'aneurisma cerebrale è fondamentale per fornire cure di emergenza nel più breve tempo possibile per ottenere un trattamento adeguato.

In genere, i sintomi della rottura dell'aneurisma includono:

  • Forte mal di testa inaspettato, come se "pugnalato alla testa".
  • Capogiri accompagnati da nausea e vomito.
  • Perdita o diminuzione della visione, visione doppia. Ciò si verifica se un aneurisma scoppiato si trova nelle immediate vicinanze dei nervi cranici che innervano gli occhi..
  • Cambiamenti nella coscienza: compromissione della memoria, deficit neurologici, senso di confusione e perdita di orientamento.
  • Rallentatore: rallentamento alla paralisi.
  • Altri sintomi: come fotosensibilità, febbre e torcicollo.

Le conseguenze della rottura di una nave cerebrale

Il tempo durante il quale il paziente viene portato al pronto soccorso è fondamentale.

In generale, la rottura di una nave cerebrale può portare alle seguenti conseguenze:

  • Danno cerebrale: le cellule nervose che sono in contatto con l'area in cui si è verificato il sanguinamento possono essere danneggiate o distrutte a causa di una fuoriuscita di sangue.
  • Idrocefalo: il liquido cerebrospinale circola nello spazio subaracnoideo. In caso di sanguinamento, il normale deflusso del fluido può essere disturbato, si verifica il suo accumulo, causando, quindi, l'espansione dei ventricoli del cervello.
  • Vasospasmo: la fuoriuscita di sangue dai vasi sanguigni può causare irritazione delle strutture circostanti che rispondono con vasospasmo, vasocostrizione, che limita il deflusso di sangue. Ciò può causare una diminuzione del flusso di sangue e ossigeno al cervello, con conseguente ictus..
  • Iponatremia: se si verifica sanguinamento nell'area vicino all'ipotalamo, ciò può causare uno squilibrio nella concentrazione di sodio nel sangue. Diminuzione dei livelli di sodio causa edema delle cellule cerebrali, che può portare a danni.
  • Sanguinamento ripetuto: osservato 3-4 settimane dopo il primo sanguinamento causato dalla rottura dell'aneurisma. Si verifica nel 30-40% dei casi e provoca danni aggiuntivi alle strutture cerebrali.

Cosa fare se trovi un aneurisma cerebrale

Se durante l'esame il medico rileva un aneurisma cerebrale, il paziente deve seguire alcune misure preventive:

  • Smetti di fumare, non assumere alcol o sostanze psicostimolanti, nonché sostanze che causano danni al corpo, comprese le arterie, e che possono aumentare il rischio di rottura dell'aneurisma.
  • Evitare caffè e bevande a base di caffeina.
  • Ridurre l'assunzione di sale per evitare attacchi di ipertensione.
  • Seguire una dieta sana e praticare una moderata attività fisica per mantenere bassa pressione sanguigna, glicemia e colesterolo.
  • Evita sforzi faticosi come lo sport e il sollevamento pesi.
  • Se sta assumendo fluidificanti del sangue come l'acido acetilsalicilico, si rivolga al medico per una sostituzione..
  • Nel caso in cui l'aneurisma stesse già sanguinando, evitare di viaggiare in aereo.

Trattamento e chirurgia per rimuovere l'aneurisma cerebrale: rischi e conseguenze

L'aneurisma è chiamato una formazione patologica sotto forma di espansione locale dell'arteria circolatoria del cervello a causa di una parete vascolare debole, anelastica e diluita. Una malattia grave che può portare alla morte. È pericoloso dalla rottura della nave nel sito di espansione, dopo di che si verifica un'emorragia subaracnoidea o intracerebrale..

Aneurisma sui risultati dell'angiografia.

Fino alla crisi, la malattia può svilupparsi in modo asintomatico, a volte dando lievi sintomi neurologici, che possono essere facilmente confusi con altre malattie non pericolose. Spesso una persona non presume di avere una "bomba" in testa, che si è "nascosta" per anni, ma può esplodere in qualsiasi momento. Dopo che la nave esplode e il sangue viene versato da esso, riempiendo le strutture del cervello, l'aneurisma si manifesta già in piena potenza. I segni sottostanti di un'emorragia sono improvvisi, terribili mal di testa e perdita di coscienza. Sfortunatamente, l'assistenza medica tardiva di solito finisce in tragedia..

La malattia può manifestarsi a qualsiasi età, ma è più comune nei giovani (20-45 anni) e nelle persone di mezza età (45-60 anni). La percentuale totale di morbilità nella popolazione adulta va dallo 0,3% al 5%, negli aneurismi infantili - un fenomeno molto raro. Secondo le statistiche, a causa di un'emorragia cerebrale improvvisa dovuta ad aneurismi, il 30% -50% delle persone muore, il 15% -30% diventa disabile e solo circa il 20% ritorna a una capacità lavorativa relativamente normale. Sì, i numeri sono deludenti, ma con una diagnosi precoce e un trattamento tempestivo, anche una tale formidabile attenzione nel cervello può essere neutralizzata con successo.

Cosa può influenzare la formazione di un aneurisma vascolare, quali tipi di esso accade, come prevenire una tragedia, è importante che tutti lo sappiano. Quindi, in dettaglio passiamo al principale.

Cause di aneurisma

Fattori sfavorevoli che aumentano i rischi per una malattia grave sono le conseguenze di alcune patologie e stili di vita, questi sono:

  • eventuali malattie del tessuto connettivo (colpiscono i vasi, rendendoli deboli e anelastici);
  • ipertensione arteriosa e ipertensione (la pressione alta aumenta il carico sulle formazioni vascolari, porta a un allungamento eccessivo delle loro pareti);
  • dipendenza da fumo, alcol, droghe (sotto l'influenza di sostanze tossiche, il tessuto vascolare viene attivamente distrutto, che è irto di insorgenza di aneurisma, un rapido aumento del suo volume e stimolazione del divario);
  • lesioni meccaniche (lesioni alla testa) che hanno provocato cambiamenti funzionali e degenerativi nelle arterie cerebrali;
  • fenomeni aterosclerotici e infettivi (meningite, infezione fungina, endocardite, ecc.), che influiscono notevolmente sulla qualità della componente arteriosa del cervello;
  • neoplasie intracraniche di forma benigna o maligna (violano la forza delle pareti vascolari, possono accelerare la rottura di un aneurisma esistente).

Un fattore genetico è spesso responsabile della formazione di aneurismi cerebrali. Tu e tutti i membri della famiglia dovrebbero essere esaminati urgentemente se è noto che qualcuno di parenti diretti è associato a questa diagnosi..

Classificazione degli aneurismi cerebrali

Gli aneurismi cerebrali vascolari nella neurochirurgia sono generalmente classificati in base alla localizzazione, alla forma, alle dimensioni, al numero di camere nella formazione. Considera ogni parametro.

  1. Secondo un sintomo locale, si verifica una sporgenza patologica:
  • arteria cerebrale / connettiva anteriore (rilevata nel 45% dei casi);
  • separazione interna dell'arteria carotide (nel 30%);
  • arteria cerebrale media (nel 20%);
  • bacino vertebro-basilare (4-5%);
  • tipo misto - allo stesso tempo sono interessate 2 o più sezioni della rete vascolare (i focolai multipli vengono diagnosticati nel 10% dei pazienti, nel restante 90% viene determinato un singolo aneurisma).
  1. La forma dell'espansione aneurismatica è divisa in:
  • sacculare (sacculare) - la forma più comune di formazioni (98%), più incline alla perforazione;
  • a forma di fuso (fusiforme) è un tipo meno aggressivo e raro di formazione, nella struttura di tutti gli aneurismi occupa solo il 2%;
  • esfoliante - si formano nello spazio interstrato della parete vascolare, che è sorto a causa di una connessione allentata dei suoi strati, dove il sangue viene messo sotto pressione (nelle arterie della base del cervello si sviluppano in casi molto isolati).
  1. Il rigonfiamento della parete arteriosa in dimensioni può essere:
  • insignificante o piccolo - fino a 4 mm;
  • normale o medio - 5-15 mm;
  • grande - 16-24 mm;
  • gigante - da 25 mm e oltre.
  1. L'aneurisma si distingue per il numero di camere:
  • monocamera - è costituito da una telecamera (struttura tipica);
  • multicamera: la sua crescita si verifica con la formazione di diverse cavità.

Gli specialisti hanno stabilito il modello di sviluppo della patologia negli uomini e nelle donne adulti. La popolazione maschile ha 1,5 volte meno probabilità di soffrirne rispetto alla popolazione femminile. Nell'infanzia, al contrario, la malattia prevale un po 'più spesso nei maschi che nelle femmine (rapporto 3: 2). I giovani hanno la stessa epidemiologia.

Rappresentazione schematica dei fuochi a seconda della posizione.

Sintomi di aneurisma cerebrale

Come abbiamo notato prima, nella maggior parte dei casi, l'aneurisma non è clinicamente evidente fino a quando si verifica la fase acuta della rottura. Ma a grandi dimensioni, quando l'attenzione si concentra seriamente sulle strutture vicine e interrompe la trasmissione degli impulsi nervosi, di solito si avvertono sintomi neurogenici. Poiché l'aneurisma cerebrale mette in pericolo la vita di una persona, è importante identificarlo nelle prime fasi, ma il problema è che non si presenta mai a nessuno andare in ospedale senza o con un minimo di lamentele.

I medici esortano ogni adulto, soprattutto dopo i 35 anni, a sottoporsi a una diagnosi di vasi cerebrali almeno una volta all'anno a proprio vantaggio.

Ora annunceremo tutti i possibili segni clinici che sostanzialmente iniziano ad allarmare con volumi pericolosi di un difetto inesploso quando i nervi cranici sono colpiti:

  • dolore agli occhi, visione ridotta o offuscata;
  • compromissione dell'udito (diminuzione, sensazione di rumore),
  • raucedine della voce;
  • intorpidimento, debolezza, dolore lungo il nervo facciale, di solito su un lato del viso;
  • spasmo muscolare nel collo (incapacità di toccare il mento del torace);
  • crampi muscolari scheletrici;
  • debolezza nel braccio o nella gamba;
  • ridotta sensibilità, percezione tattile compromessa in alcune aree della pelle;
  • problemi di coordinamento;
  • vertigini, nausea;
  • sonnolenza irragionevole o, al contrario, insonnia;
  • ritardo dei movimenti e dell'attività mentale.

Per escludere o determinare la patologia, sottoporsi immediatamente a una visita medica mirata se si nota almeno un sintomo!

Le conseguenze dell'aneurisma non trattato

Se la nave si rompe, il sangue viene versato nel cervello, la specificità dei segni clinici è più specifica e pronunciata. Lo scenario patognostico inerente allo shock aneurismatico è il seguente:

  • improvviso intenso mal di testa che si diffonde rapidamente e raggiunge un terribile picco di dolore;
  • nausea, vomito ripetuto;
  • oppressione della coscienza di varie durate;
  • sindrome meningea;
  • possono verificarsi convulsioni convulsive simili all'epilettico;
  • a volte un aumento della temperatura corporea totale, tachicardia, aumento / diminuzione della pressione sanguigna;
  • con emorragia massiccia dovuta alla profonda inibizione nella corteccia cerebrale, una persona cade in coma con insufficienza respiratoria.

Coloro che erano vicini a una tale vittima (un semplice passante, amici o parenti), per favore nota! La vita di una persona ora dipende dalla velocità della tua reazione. Il verificarsi del complesso di sintomi descritto (i segni principali all'inizio del gap sono i primi 3 punti) è un segnale per chiamare immediatamente la squadra di ambulanze. I medici qualificati forniranno un pronto soccorso in loco adeguato al paziente, saranno portati in un istituto medico per un esame completo e un trattamento di emergenza.

Misure diagnostiche

Un esame per diagnosticare l'aneurisma cerebrale si basa sull'uso della diagnostica integrata. Un approccio integrato identificherà la malattia, stabilirà la sua causa, il sito esatto dell'epicentro, il numero di lesioni, varietà, dimensioni, relazione con il cervello e altre arterie.

Se non stiamo parlando delle interruzioni che hanno già avuto luogo, ma dell'intenzione del paziente di essere esaminata per verificare lo stato dei vasi, la visita inizia con una visita a un neurologo. Il medico, dopo aver ascoltato attentamente la storia del paziente, conduce un esame fisico generale, tra cui:

  • palpazione di singole parti del corpo per determinare aree dolorose;
  • percussione o tocco delle parti del corpo per determinare lo stato degli organi interni testati dalla natura del suono;
  • l'auscultazione, che aiuta a sentire rumori anomali nella regione del cuore, l'arteria carotidea come segno indiretto di aneurisma cerebrale;
  • misurazione della pressione standard, che consente di valutare il livello di pressione del sangue circolante nelle arterie
  • valutazione del ritmo cardiaco, della frequenza respiratoria (spesso le deviazioni patologiche di questi parametri indicano displasia del tessuto connettivo, processi infettivi);
  • test neurologici, la cui essenza è lo studio di tendini, muscoli, riflessi cutanei, funzioni motorie del sistema muscolo-scheletrico, grado di sensibilità degli arti e del tronco, ecc..

Sulla base di tutti questi metodi di valutazione preliminare della condizione, è ancora impossibile fare una diagnosi. Tutti questi metodi possono solo puramente ipoteticamente indicare la possibile (inaccurata) presenza di questa malattia quando vengono rilevati fattori di rischio. Pertanto, lo specialista scrive quindi le indicazioni per le procedure diagnostiche di base: il passaggio di metodi strumentali per visualizzare le strutture cerebrali. Vengono eseguiti su dispositivi speciali:

  • tomografia computerizzata (CT);
  • imaging a risonanza magnetica (MRI);
  • angiografia cerebrale.

L'angiografia standard è molto vantaggiosa a prezzi convenienti per i pazienti che desiderano sottoporsi a un esame preventivo iniziale. La sua precisione, ovviamente, è inferiore a quella della TC e della risonanza magnetica promettenti. Tuttavia, la ricerca angiografica affronta con successo il compito di identificare gli aneurismi, incluso fornire informazioni sulla localizzazione, il tipo e la scala di espansione. Ma per i pazienti ricoverati in ospedale con segni di una nave rotta o emorragia a lungo termine, lo standard di diagnosi è l'uso di tutte queste procedure. Insieme a loro, vengono eseguite l'elettroencefalografia (EEG) e la dopplerografia transcranica (TCD).

Principi di primo soccorso

Prima dell'arrivo dei medici, coloro che sono vicini al paziente dovrebbero essere in grado di fornirgli il primo soccorso di base. Le istruzioni per le misure urgenti volte a salvare la vita prima di una visita medica sono chiaramente indicate di seguito.

  1. Appoggiare la vittima su una superficie piana, la testa deve essere in posizione elevata. Una posizione alta della testa aiuterà a migliorare la circolazione sanguigna venosa, prevenendo così il rapido accumulo di liquido nei tessuti cerebrali e il gonfiore del cervello.
  2. Creare le condizioni per un buon flusso di aria fresca nel luogo in cui si è verificato l'incidente clinico. Ed è estremamente importante liberare il collo dalle cose più tese, ad esempio rimuovere una cravatta, una sciarpa sul collo, sganciare i bottoni su una camicia, ecc. Tale misura aiuterà a mantenere le funzioni di circolazione sanguigna e rallentare il processo di morte in massa delle cellule nervose.
  3. Se una persona malata supera un debole, è necessario eseguire un controllo delle pervietà per pervietà. Con la testa gettata all'indietro, è necessario premere sulla fronte mentre contemporaneamente si estende la mascella inferiore, catturando il mento dal basso. Aprendo la bocca del paziente, rivedere la cavità orale (dita) per la presenza di contenuti estranei, ritenzione della lingua. Le protesi rimovibili devono essere rimosse, se presenti. In modo che una persona non soffra con il vomito, riporta la testa su un cuscino alto, girandolo su un fianco.
  4. Per prevenire l'edema cerebrale e ridurre l'emorragia, è importante applicare impacchi di ghiaccio sulla testa (è possibile utilizzare alimenti congelati, impacchi di ghiaccio, ecc.).
  5. Se possibile, vale la pena osservare il cambiamento della pressione sanguigna utilizzando un tonometro, nonché ascoltare il battito cardiaco, monitorare la respirazione. Se in assenza di medici una persona ha smesso di respirare o il suo cuore ha smesso di battere, inizia immediatamente la rianimazione (respirazione artificiale, massaggio cardiaco indiretto). Senza di loro, in questa situazione, il rischio di una tragica fine è enorme.

Sfortunatamente, anche tutte queste misure non sono sempre efficaci dopo una rottura dell'aneurisma. Alcune persone hanno un esito fatale nei primi minuti. Ma senza attrezzature mediche speciali e conoscenze professionali, è difficile capire cosa sta succedendo nel corpo. Pertanto, è utile non perdere l'autocontrollo e la fiducia nel risultato. Continuare a combattere costantemente per tutta la vita fino a quando il paziente non viene consegnato personalmente agli specialisti.

Chirurgia dell'aneurisma vascolare cerebrale

La tecnica di trattamento (chirurgica o non chirurgica) è determinata da medici di profilo stretto individualmente sulla base di dati diagnostici. Per gli aneurismi minori che non progrediscono, possono essere suggerite tattiche conservative. Il loro scopo è ridurre il potenziale di crescita dell'istruzione, ridurre il rischio di rottura, arrestare i sintomi neurologici. La terapia non invasiva è la fornitura a un paziente di un farmaco di alta qualità che fornisce un effetto di supporto dovuto a:

  • farmaci vasocostrittori;
  • cardiotonico con effetto antiipertensivo;
  • farmaci antiepilettici;
  • compresse antidolorifici;
  • dopaminolitici (per vomito, nausea).

Piccoli aneurismi su cui non si opera richiedono un monitoraggio costante. Allo stesso tempo, gli esperti avvertono che è impossibile liberarsene in modo conservativo. Pertanto, l'approccio principale per eliminare la malattia e le sue conseguenze è il trattamento neurochirurgico, cioè una sorta di operazione su un vaso cerebrale problematico.

Condizione sinistra prima dell'intervento, subito dopo.

La scelta del tipo di intervento chirurgico dipende dalle indicazioni, posizione, integrità, caratteristiche anatomiche dell'aneurisma del vaso, condizioni generali del paziente, grado di minaccia alla vita, capacità tecniche del centro neurochirurgico. L'intervento può essere eseguito secondo una delle tattiche della chirurgia.

  1. Un'operazione endovascolare: un microcatetere viene inserito nella cavità della nave (all'interno) mediante accesso percutaneo (senza aprire il cranio) sotto controllo a raggi X per installare uno stent o una spirale vascolare. I dispositivi "disattivano" completamente o in modo parziale un'arteria dal flusso sanguigno. Nel tempo, l'aneurisma trombosa e diminuisce di dimensioni..
  2. Microchirurgico (aperto sotto il controllo di un microscopio): viene eseguita una craniotomia economica, seguita dall'isolamento dell'arteria portante e dall'occlusione mediante l'applicazione di una clip alla base del collo dell'aneurisma. Il ritaglio (sulla parte superiore della nave) consente di spremere il collo aneurismatico, piuttosto che escludere il difetto vascolare dal flusso sanguigno e ridurre al minimo la probabilità della sua rottura.

Video di come va l'operazione per il trattamento endovascolare dell'aneurisma neurovascolare del cervello:

Sia il trattamento che le operazioni profilattiche e gli interventi per un aneurisma rotto sono un complicato processo intraoperatorio che richiede la massima esperienza da un microchirurgo, una straordinaria padronanza delle nuove tecnologie neurochirurgiche e un'impeccabile attrezzatura dell'unità operativa.

Operazione di eliminazione apertura video:

La Repubblica Ceca è uno dei pochi paesi al mondo in cui le tecniche di neurochirurgia cerebrale moderna mini-invasiva sono state padroneggiate e perfezionate alla perfezione, gestione postoperatoria dei pazienti in quota. I neurochirurghi cechi eseguono manipolazioni di precisione dei gioielli anche in aree del cervello difficili da raggiungere senza ricorrere a tecniche aperte aggressive. Si noti che il costo della neurochirurgia e della riabilitazione nella Repubblica Ceca è molte volte inferiore rispetto a quello in Germania e Israele.

Aneurisma dei vasi cerebrali: sintomi, cause, diagnosi, trattamento e prognosi

Dieci minuti prima della fine della performance, durante l'ultimo monologo di Figaro, Andrei Mironov fece un passo indietro, mise la mano sul gazebo e iniziò a sistemarsi... Il suo amico e socio Alexander Shirvindt lo raccolse e lo portò dietro le quinte, gridando: "Sipario!". Andrei Mironov fu portato in un ospedale locale, dove, due giorni dopo, senza riacquistare conoscenza, morì... Morì a causa di una rottura dell'aneurisma dei vasi cerebrali.

In Israele, gli aneurismi cerebrali possono essere diagnosticati in modo affidabile e curati con successo. Lo so non solo dalla stampa e dalle guide mediche.

Sono un medico di famiglia israeliano. Molti dei miei pazienti israeliani sono stati sottoposti a trattamento e si sono completamente sbarazzati dell'aneurisma..

Oggi questa malattia è curabile..

Il contenuto dell'articolo sull'aneurisma cerebrale

Cos'è l'aneurisma cerebrale?

L'aneurisma dei vasi cerebrali (altrimenti chiamato aneurisma intracranico) è una piccola formazione sul vaso sanguigno cerebrale, che aumenta rapidamente di dimensioni e si riempie di sangue. La parte convessa dell'aneurisma può esercitare una pressione sul nervo o sul tessuto cerebrale circostante, tuttavia, una rottura dell'aneurisma, a seguito della quale il sangue entra nel tessuto cerebrale circostante (questo si chiama emorragia), è particolarmente pericolosa..

Alcuni tipi di aneurismi, in particolare aneurismi di dimensioni molto ridotte, non portano a emorragie o altre complicazioni. L'aneurisma dei vasi cerebrali può verificarsi in qualsiasi area del cervello, ma, di regola, si trova nel punto in cui i rami partono dall'arteria, tra la superficie inferiore del cervello e la base del cranio.

Quali sono le cause dell'aneurisma cerebrale?

L'aneurisma dei vasi cerebrali può essere causato da anomalie congenite delle pareti dei vasi sanguigni. Inoltre, l'aneurisma intracranico si trova nelle persone con alcuni disturbi genetici, come malattie del tessuto connettivo, malattia renale policistica, alcuni disturbi circolatori, ad esempio malformazione congenita artero-venosa (plesso patologico delle arterie e delle vene del cervello che disturbano la circolazione sanguigna).

Altre cause di aneurisma vascolare cerebrale comprendono lesioni alla testa o lesioni alla testa, ipertensione, infezioni, gonfiore, aterosclerosi (una malattia vascolare accompagnata dalla deposizione di colesterolo sulle pareti dei vasi sanguigni) e altre malattie del sistema vascolare, nonché il fumo e l'uso di droghe. Alcuni ricercatori suggeriscono che l'assunzione di contraccettivi orali può aumentare il rischio di sviluppare aneurisma..

L'aneurisma derivante da un'infezione è chiamato aneurisma infetto (micotico). Gli aneurismi associati al cancro sono spesso associati a tumori primari o metastatici della testa e del collo. L'uso di droghe, in particolare l'uso frequente di cocaina, può portare a danni ai vasi sanguigni e allo sviluppo di aneurisma cerebrale.

Tipi di aneurismi

Sono determinati tre tipi principali di aneurismi cerebrali..

Un aneurisma sacculare assomiglia a un sacco arrotondato con sangue, che è attaccato dal collo o dalla base a un'arteria oa un sito di ramo di vasi sanguigni. Questa forma più comune di aneurisma cerebrale (noto anche come aneurisma "a bacca", a causa della sua somiglianza esterna con una bacca che pende da uno stelo) si sviluppa di solito nelle arterie della base del cervello. L'aneurisma sacculare si verifica più spesso negli adulti.

Un aneurisma laterale sembra un tumore su una delle pareti di un vaso sanguigno e un aneurisma a forma di fuso si forma a seguito dell'espansione della parete del vaso in una delle sue sezioni.

Anche gli aneurismi sono classificati per dimensione. Gli aneurismi piccoli hanno un diametro inferiore a 11 mm, gli aneurismi medi sono 11-25 mm e gli aneurismi giganti hanno un diametro superiore a 25 mm.

Chi è a rischio??

L'aneurisma dei vasi cerebrali può verificarsi a qualsiasi età. Questa malattia è più comune negli adulti che nei bambini ed è leggermente più comune nelle donne che negli uomini. Le persone con alcune malattie ereditarie sono a rischio più elevato..

Il rischio di rottura ed emorragia nel cervello esiste per tutti i tipi di aneurismi cerebrali. Si verificano circa 10 interruzioni di aneurisma registrate ogni 100.000 persone all'anno, ovvero circa 27.000 persone all'anno negli Stati Uniti). Molto spesso, l'aneurisma colpisce persone di età compresa tra 30 e 60 anni.

Anche l'ipertensione, l'abuso di alcol, la tossicodipendenza (in particolare il consumo di cocaina) e il fumo possono contribuire alla rottura degli aneurismi. Inoltre, le condizioni e le dimensioni dell'aneurisma influiscono anche sul rischio di rottura..

Qual è il pericolo di aneurisma cerebrale?

La rottura dell'aneurisma provoca emorragia cerebrale, causando gravi complicazioni, tra cui ictus emorragico, danni al sistema nervoso o morte. Dopo la prima rottura, l'aneurisma può esplodere di nuovo con ripetute emorragie nel cervello, possono anche svilupparsi nuovi aneurismi..

Molto spesso, una rottura porta a un'emorragia subaracnoidea (emorragia nella cavità situata tra l'osso cranico e il cervello). Una pericolosa conseguenza dell'emorragia subaracnoidea è l'idrocefalo, che è caratterizzato da un eccessivo accumulo di liquido cerebrospinale (liquido cerebrospinale) nei ventricoli del cervello, che, sotto la sua influenza, si espande ed esercita una pressione sul tessuto cerebrale.

Un'altra complicazione può essere il vasospasmo, in cui i vasi sanguigni si restringono, il che limita il flusso di sangue alle aree vitali del cervello. La carenza di afflusso di sangue può causare ictus o danni ai tessuti..

Aneurisma cerebrale: sintomi

Spesso, gli aneurismi cerebrali sono asintomatici fino a quando non raggiungono una grande dimensione o si verifica la rottura. Un piccolo aneurisma che non cambia di dimensioni, di regola, non ha sintomi, mentre aneurismi grandi e in costante crescita possono esercitare pressione sui tessuti e sui nervi.

I sintomi dell'aneurisma dei vasi cerebrali sono: dolore nella zona degli occhi, intorpidimento, debolezza o paralisi di un lato del viso, pupille dilatate e visione offuscata.

Con una rottura dell'aneurisma dei vasi cerebrali, una persona può avvertire anche un improvviso e molto forte mal di testa, una doppia visione, nausea, vomito, torcicollo e perdita di coscienza. Le persone di solito descrivono questa condizione come il "peggior mal di testa della loro vita", che di solito è acuto e intenso. In alcuni casi, prima della rottura dell'aneurisma, il paziente sviluppa "segnale" o avvertimento di mal di testa che durano per diversi giorni o addirittura settimane prima dell'attacco.

Altri sintomi di un aneurisma cerebrale rotto includono nausea e vomito, accompagnati da forte mal di testa, palpebra caduta, sensibilità alla luce, cambiamenti dello stato mentale o livello di ansia. Alcuni pazienti hanno crampi. È anche possibile la perdita di coscienza e, in rari casi, un coma.

Se soffri di mal di testa acuto, specialmente in combinazione con gli altri sintomi sopra menzionati, dovresti consultare immediatamente un medico.

Diagnosi di aneurisma cerebrale

Di norma, l'aneurisma non si manifesta in nulla fino a quando non si verifica un gap. A volte viene scoperto per caso durante sondaggi relativi ad altre malattie..

Attraverso alcuni metodi diagnostici, è possibile ottenere informazioni sull'aneurisma e sul metodo di trattamento più appropriato. Questi esami vengono generalmente eseguiti dopo che si verifica un'emorragia subaracnoidea per confermare la diagnosi di aneurisma cerebrale..

L'angiografia è un esame radiografico dei vasi sanguigni che viene eseguito utilizzando agenti di contrasto. Un angiogramma intracerebrale può rivelare quanto siano ristrette o distrutte le arterie o i vasi sanguigni del cervello, della testa o del collo e può anche identificare i cambiamenti di un'arteria o di una vena, incluso un punto debole, cioè un aneurisma.

Questo metodo viene utilizzato per diagnosticare i disturbi cerebrovascolari e consente anche di determinare con precisione la posizione, le dimensioni e la forma di un tumore al cervello, un aneurisma o un vaso di scoppio.

L'angiografia viene eseguita in sale radiografiche appositamente attrezzate. Dopo l'introduzione di un anestetico locale, un catetere flessibile viene inserito nell'arteria e trasportato nella nave interessata. Una piccola quantità di sostanza radiopaca viene rilasciata nel flusso sanguigno e si diffonde attraverso i vasi della testa e del collo, dopo di che vengono prese diverse radiografie con le quali è possibile diagnosticare l'aneurisma o altri disturbi circolatori.

La tomografia computerizzata (CT) della testa è un metodo diagnostico rapido, indolore e non invasivo mediante il quale è possibile rilevare la presenza di aneurisma cerebrale e, per un aneurisma scoppiato, è possibile determinare se si è verificata un'emorragia cerebrale a seguito di una rottura. Di norma, questa è la prima procedura diagnostica prescritta da un medico se suggerisce la possibilità di una rottura. Le immagini a raggi X vengono elaborate dal computer come immagini bidimensionali di sezioni trasversali del cervello e del cranio. A volte, prima della tomografia computerizzata, i mezzi di contrasto vengono iniettati nel flusso sanguigno. Questo processo, chiamato angiografia tomografica computerizzata (angiografia TC), fornisce un'immagine più chiara e dettagliata dei vasi cerebrali. La tomografia computerizzata viene di solito eseguita su base ambulatoriale in laboratori o cliniche specializzate..

La risonanza magnetica (MRI) utilizza onde radio del computer e un potente campo magnetico per ottenere un'immagine dettagliata del cervello e di altri organi. L'angiografia a risonanza magnetica (MRA) fornisce un'immagine ancora più dettagliata dei vasi sanguigni. Le immagini possono essere considerate come immagini tridimensionali o sezioni trasversali bidimensionali del cervello e dei vasi sanguigni. Questa procedura indolore e non invasiva può mostrare le dimensioni e la forma di un aneurisma inesploso e anche determinare la presenza di emorragia nel cervello.

In caso di sospetta rottura dell'aneurisma, il medico può rivolgersi al paziente per l'analisi del liquido cerebrospinale. Dopo aver applicato un anestetico locale, una piccola quantità di liquido cerebrospinale (che protegge il cervello e il midollo spinale) viene rimossa con un ago chirurgico dallo spazio subaracnoideo tra il midollo spinale e le membrane che lo circondano. Questo fluido viene quindi controllato per sanguinamento o emorragia nel cervello. Nelle persone con sospetta emorragia subaracnoidea, questa procedura viene solitamente eseguita in ospedale..

Aneurisma dei vasi cerebrali: trattamento

Non in tutti i casi, si verifica la rottura dell'aneurisma. Si consiglia ai pazienti con piccoli aneurismi di monitorare costantemente le dinamiche della crescita dell'aneurisma e lo sviluppo di ulteriori sintomi al fine di iniziare un trattamento complesso intenso nel tempo. Ogni caso di aneurisma è unico. La scelta del metodo ottimale per il trattamento dell'aneurisma è influenzata dal tipo, dalle dimensioni e dalla posizione dell'aneurisma, dalla probabilità della sua rottura, dall'età della persona, dal suo stato di salute, dall'anamnesi, dall'eredità e anche dal rischio associato al trattamento.

Esistono due tipi di trattamenti chirurgici per gli aneurismi cerebrali: il taglio dell'aneurisma e l'occlusione. Queste operazioni appartengono alla categoria delle operazioni più complesse e rischiose (è possibile danneggiare altri vasi sanguigni, può formarsi un aneurisma ripetuto, c'è anche il rischio di un attacco postoperatorio).

L'embolizzazione endovascolare è un'alternativa alla chirurgia. Questa procedura viene eseguita più di una volta durante la vita di una persona..

È possibile prevenire l'insorgenza di aneurisma cerebrale?

Ad oggi, la prevenzione dell'aneurisma non esiste. Le persone con aneurisma cerebrale devono monitorare attentamente la loro pressione sanguigna, non fumare o usare cocaina o altri farmaci. Tali pazienti devono anche consultare il proprio medico sull'uso dell'aspirina o di altri fluidificanti del sangue. Le donne devono consultare l'uso dei contraccettivi orali.

Le conseguenze dell'aneurisma cerebrale e della prognosi

Un aneurisma inesploso può passare inosservato per tutta la vita. Ci sono momenti in cui la rottura dell'aneurisma può essere fatale o causare ictus emorragico, vasospasmo (la principale causa di disabilità o morte dovuta alla rottura dell'aneurisma), idrocefalo, coma e anche danni cerebrali temporanei o irreversibili.

La prognosi dopo la rottura dell'aneurisma dipende in gran parte dall'età, dallo stato generale della salute umana, da altre condizioni neurologiche correlate, dalla posizione dell'aneurisma, dal grado di sanguinamento (e dell'emorragia) e anche dal tempo trascorso dal momento della rottura alla prestazione di cure mediche. Due fattori critici sono la diagnosi precoce e il trattamento..

I pazienti trattati con aneurisma inesploso avranno bisogno di meno terapia riabilitativa e guariranno più rapidamente di quelli che hanno avuto una rottura dell'aneurisma. Il recupero dopo il trattamento o la rottura può richiedere da alcune settimane a mesi.

Aneurisma dei vasi cerebrali: sintomi, cause, trattamento

Informazioni di base

Questa malattia nella sua fase iniziale, di regola, procede in modo latente e tutto dipende dalle dimensioni della patologia. L'aneurisma è inteso come una neoplasia di dimensioni insignificanti su uno qualsiasi dei vasi sanguigni del cervello, che è caratterizzata da un rapido aumento del volume ed è caratterizzata da un riempimento del sangue. Se la crescita dell'istruzione non si verifica nel tempo, la malattia non rappresenta un grave pericolo, soprattutto se la dimensione dell'aneurisma non è significativa.
L'area allargata dell'aneurisma preme sui tessuti che compongono il cervello e le terminazioni nervose, ma questo non è pericoloso come la situazione in cui la neoplasia si rompe e si verifica l'emorragia cerebrale.

Cause della malattia

Non lasciare che l'aneurisma cerebrale ti immerga nel panico, i sintomi e le cause di questa malattia sono già stati studiati, devi solo rilevare l'insorgenza della malattia in tempo e iniziare a trattarla.
Secondo la sua eziologia, l'aneurisma è diviso in congenito e acquisito. Nel primo caso, le pareti dei vasi sanguigni hanno cambiamenti patologici iniziali, spesso causati da cause genetiche. Con la patologia congenita, molto dipende dalle cause del danno vascolare. Tra tali patologie ereditarie, si possono nominare le seguenti malattie:

  • malattia policistica renale;
  • malattie del tessuto connettivo;
  • patologie nel campo della circolazione sanguigna, ecc..

Tutto ciò può provocare un deterioramento della forza e dell'elasticità delle pareti dei vasi sanguigni, a seguito del quale vi è un allungamento della parete, il riempimento del vuoto risultante con il sangue e la sporgenza della neoplasia risultante. A sua volta, inizia a esercitare una pressione sui tessuti vicini e più grande è la dimensione dell'aneurisma, più preme sui nervi e sui tessuti cerebrali.

Quando hai un aneurisma cerebrale, i sintomi aumentano gradualmente. A volte il paziente non è consapevole di essere pericolosamente malato. La condizione sembra quasi normale, ma in realtà è già necessaria l'assistenza medica di emergenza.
Per quanto riguarda la forma acquisita di questa malattia, l'effetto di eventuali sostanze nocive e fattori esterni dannosi può provocarla. Sono frequenti i casi di aneurismi nei fumatori e nei tossicodipendenti.

La probabilità di aneurisma nelle donne in età riproduttiva aumenta con l'uso di contraccettivi orali. Un ulteriore rischio di insorgenza di questa malattia è osservato nelle persone con ipertensione.

In persone diverse, a causa delle caratteristiche del corpo, la malattia inizia e successivamente procede in modo diverso. Molto spesso, questa malattia inizia con lesioni alla testa, processi tumorali nel cervello, malattie infettive, pressione alta, alterazioni aterosclerotiche nei vasi.

Per sospettare che inizi un aneurisma dei vasi cerebrali, i sintomi ti diranno se stai attento alle tue condizioni. Esiste una varietà micotica di aneurisma causato da processi infettivi. Spesso questa patologia è associata al cancro.
I malati di cancro sono ancora più difficili da curare per l'aneurisma. L'uso di alcuni metodi di trattamento indicati per l'oncologia diventa problematico. Ad esempio, la terapia laser deve essere eseguita sotto la stretta supervisione di un medico. È necessario scegliere attentamente i farmaci usati per la chemioterapia per un paziente con aneurisma.
Il pericolo di aggravare le condizioni del paziente rende necessario distinguere tali pazienti in una categoria separata, a seconda della gravità della patologia. Il trattamento completo e le precauzioni danno la possibilità di evitare la rottura dei vasi cerebrali. Il trattamento dei pazienti anziani richiede spesso un approccio speciale, è necessario tenere conto dell'indebolimento dei meccanismi protettivi del corpo.

Se un aneurisma cerebrale è già iniziato, i sintomi e le conseguenze occuperanno tutti i tuoi pensieri. Non perdere il cuore, consultare un medico. Prima si inizia il trattamento, maggiori sono le possibilità di un risultato favorevole. Cambia il tuo stile di vita secondo le raccomandazioni del medico, leggi la descrizione della malattia nella popolare letteratura medica ed essere pronto a sottoporsi a tutte le procedure mediche. Metti tutti gli affari in secondo piano, perché la salute dovrebbe essere la cosa più importante.
Analizza la tua routine quotidiana, apportala modifiche per aiutare il tuo corpo a resistere allo sviluppo della patologia. Non fare affidamento sull'automedicazione e abbandonare i dubbi dubbi dei guaritori. La medicina moderna ha metodi diagnostici accurati e trattamenti efficaci per gli aneurismi.
Non esiste una correlazione diretta tra età e probabilità di aneurisma, ma questa malattia è più comune nelle persone di mezza età e anziane (di solito 30-60 anni) e nelle donne. In giovane età, l'aneurisma è piuttosto raro, ma il suo pericolo non può essere sottovalutato..

Sintomi caratteristici dell'aneurisma

I sintomi dell'aneurisma cerebrale nelle donne e negli uomini sono quasi gli stessi.

Sebbene ci sia una maggiore probabilità di malattie nelle donne, gli uomini devono anche essere più attenti al loro benessere. Non essere sconsiderato di non lanciare un disturbo pericoloso. I principali segni di un imminente disturbo sono ben noti, devi solo conoscerli a memoria.

Analizza se hai qualcosa del genere:

  • dolore agli occhi;
  • paralisi o intorpidimento da un lato;
  • debolezza generale;
  • alunni allargati;
  • visione offuscata.

La rottura dell'aneurisma si manifesta con un forte deterioramento del benessere:

  • attacco di emicrania;
  • raddoppia negli occhi;
  • nausea che provoca vomito;
  • perdita di coscienza che si trasforma in coma.

Altre caratteristiche distintive della rottura dell'aneurisma cerebrale includono:

  • forte fotosensibilità;
  • ansia aumentata;
  • gravi cambiamenti nello stato emotivo;
  • spasmi.

Diagnosi della malattia

Come metodi diagnostici per rilevare questa patologia cerebrale, procedure come:

  • angiografia dei vasi sanguigni;
  • TAC;
  • Risonanza magnetica;
  • analisi del liquido cerebrospinale, ecc..
  • L'aneurisma più pericoloso dell'aorta del cervello, i sintomi dovrebbero avvisarti.

Trattamento dell'aneurisma cerebrale

L'aneurisma cerebrale, i suoi sintomi e il trattamento sono descritti nelle guide mediche. Il trattamento in ogni caso è individuale. Metodi chirurgici: ritaglio e occlusione. L'embolizzazione endovascolare non chirurgica dà buoni risultati..
Sfortunatamente, fino ad ora, i medici non hanno trovato misure preventive efficaci contro l'aneurisma cerebrale. In presenza di ipertensione, è necessario monitorare costantemente il livello di pressione sanguigna e, in particolare, i malati devono condurre uno stile di vita corretto, abbandonare le cattive abitudini, in particolare il fumo e l'alcool.

Un eccellente video di Elena Malysheva, spiega come affrontare questo disturbo!

MedGlav.com

Elenco medico delle malattie

Aneurismi cerebrali.

Aneurismi vascolari cerebrali.


Gli aneurismi arteriosi del cervello sono una delle cause più comuni di emorragie intracraniche potenzialmente letali, spesso fatali. Gli aneurismi arteriosi sono un'espansione limitata o diffusa del lume di un'arteria o una sporgenza della sua parete.

I tipi più comuni di aneurismi sono:

  • i cosiddetti aneurismi sacculari, con l'aspetto di una piccola borsa a parete sottile, in cui è possibile distinguere il fondo, la parte centrale (corpo) e il collo;
  • le forme più rare sono sferiche,
  • fusioform (a forma di fuso) o a forma di S..

La parete dell'aneurisma, di regola, è un piatto di tessuto connettivo della cicatrice di vari spessori. Nella cavità dell'aneurisma, possono esserci coaguli di sangue di varie prescrizioni.

Localizzazione di aneurismi.

La localizzazione più frequente degli aneurismi arteriosi sono le arterie della base del cervello, di solito nei siti della loro divisione e anastomosi. Soprattutto spesso, gli aneurismi sono localizzati sull'arteria di connessione anteriore, vicino alla scarica dell'arteria di connessione posteriore o nell'area dei rami dell'arteria cerebrale media. Nell'80-85% dei casi, gli aneurismi si trovano nel sistema delle arterie carotidi interne, nel 15% - nel sistema dei vertebrati e delle arterie principali.

Le ragioni.

La causa della formazione di aneurismi arteriosi è stabilita solo in un piccolo numero di pazienti. Circa il 4-5% degli aneurismi si sviluppa a causa dell'ingestione di emboli infetti nelle arterie del cervello. Questi sono i cosiddetti aneurismi micotici. L'aterosclerosi svolge un ruolo innegabile nell'origine di grandi aneurismi sferici e a forma di S. La comparsa di aneurismi sacculari è associata a inferiorità congenita del sistema arterioso del cervello: l'aterosclerosi e l'ipertensione, nonché il trauma, svolgono un ruolo significativo..


Gli aneurismi possono essere:

  • singolo o
  • multiplo.

Quadro clinico.

Esistono due forme di manifestazione clinica di aneurismi arteriosi: apoplessia e tumore. La forma più comune è l'apoplessia Con lo sviluppo improvviso dell'emorragia subaracnoidea, di solito senza precursori. A volte i pazienti prima dell'emorragia sono preoccupati per il dolore limitato nella regione fronto-orbitale, si osserva la paresi dei nervi cranici.

Il primo e principale sintomo della rottura dell'aneurisma è un improvviso mal di testa acuto.
All'inizio, può avere un carattere locale in base alla localizzazione dell'aneurisma, quindi diventa diffuso. Quasi simultaneamente si verificano mal di testa, nausea, vomito ripetuto, perdita di coscienza di varie durate. La sindrome meningea si sta sviluppando rapidamente! a volte si osservano convulsioni epilettiformi. Spesso ci sono disturbi mentali - da un po 'di confusione e disorientamento a gravi psicosi. Nel periodo acuto - un aumento della temperatura, un cambiamento nel sangue (leucocitosi moderata e uno spostamento della formula dei leucociti a sinistra), nel liquido cerebrospinale - una miscela di sangue.

Quando un aneurisma basale si rompe, i nervi cranici sono interessati, molto spesso oculomotori. Con la rottura dell'aneurisma, possono verificarsi emorragie nella sostanza del cervello (emorragia subaracnoidea-parenchimale), oltre al subaracnoide. Il quadro clinico in tali casi è integrato da sintomi di danno cerebrale focale, la cui identificazione a volte è difficile a causa della gravità dei sintomi cerebrali.

Nel caso di una svolta del sangue nei ventricoli del cervello (emorragia subaracnoidea-parenchimale-ventricolare), la malattia procede molto seriamente e termina rapidamente con la morte.

I sintomi del danno cerebrale dovuto alla rottura dell'aneurisma sono causati non solo dall'emorragia cerebrale, ma anche dall'ischemia cerebrale derivante da uno spasmo arterioso prolungato caratteristico dell'emorragia subaracnoidea, sia vicino all'aneurisma che scoppia a distanza. I sintomi neurologici locali identificati spesso forniscono un aiuto significativo nello stabilire la localizzazione dell'aneurisma. Una complicazione più rara è lo sviluppo dell'idrocefalo normoteso a causa del blocco delle parti basali delle meningi che fuoriescono con sangue che ha versato sangue..

In alcuni casi, gli aneurismi arteriosi, che aumentano lentamente, causano danni al cervello e contribuiscono alla comparsa di sintomi caratteristici di tumori benigni delle parti basali del cervello. La loro sintomatologia varia a seconda della localizzazione. Molto spesso, gli aneurismi correlati al tumore sono localizzati nel seno cavernoso e nella regione chiasmal.

Aneurismi dell'arteria carotide interna sono divisi nei seguenti gruppi:

  1. aneurismi nel seno cavernoso (infraclinoide - situato sotto i processi a forma di cuneo della sella turca),
  2. aneurismi dell'arteria sopraclinoide,
  3. aneurismi vicino alla biforcazione carotidea.

Aneurismi all'interno del seno cavernoso.
Tre sindromi del seno cavernoso si distinguono in base a posizioni diverse.

  • posteriore, che è caratterizzato dalla sconfitta di tutti i rami del nervo trigemino in combinazione con disturbi oculomotori;
  • medio - danno ai rami I e II del nervo trigemino e disturbi oculomotori; fronte - dolore e sensibilità alterata nella zona di innervazione del ramo I del nervo trigemino e paralisi dei nervi III, IV e VI.

Aneurismi dell'arteria carotide di grandi dimensioni e di lunga durata nel seno cavernoso possono causare cambiamenti distruttivi nelle ossa del cranio, visibili sulla radiografia. Con la rottura degli aneurismi nel seno cavernoso, non vi è alcuna emorragia nella cavità cranica a causa della loro posizione estradurale.

Aneurismi della parte sopraclinoide dell'arteria carotide interna.
Si trovano vicino alla partenza dell'arteria connettiva posteriore e sono caratterizzati, oltre ai sintomi dell'emorragia subaracnoidea tipica di tutti gli aneurismi, del danno selettivo al nervo oculomotore in combinazione con il dolore locale nella regione orbitale-frontale.

Gli aneurismi della biforcazione carotidea spesso causano compromissione della vista a causa della loro posizione nell'angolo esterno del chiasma.

Aneurismi dell'arteria cerebrale anteriore caratterizzato da disturbi mentali, paresi delle gambe, emiparesi con alterazioni extrapiramidali del tono della mano, dovute allo spasmo delle arterie cerebrali anteriori e dei loro rami.

Aneurismi dell'arteria cerebrale media con una pausa, causano lo sviluppo di paresi di arti opposti, disturbi del linguaggio, meno spesso disturbi della sensibilità.

Aneurismi del sistema vertebro-basilare di solito si verificano con sintomi di lesioni delle strutture della fossa cranica posteriore (disartria, disfagia, nistagmo, atassia, paresi dei nervi VII e V, sindromi alternate).

Aneurismi multipli costituiscono circa il 15% di tutti gli aneurismi. Le caratteristiche del decorso clinico sono determinate dalla localizzazione dell'aneurisma da cui si è verificata l'emorragia.

Aneurismi artero-venosi (angiomi artero-venosi, malformazioni vascolari o malformazioni) possono anche causare emorragie intracraniche. Si tratta di grovigli vascolari di varie dimensioni, formati da un intreccio casuale di vene e arterie contorte e dilatate. Le loro dimensioni vanno da pochi millimetri a formazioni giganti che occupano la maggior parte dell'emisfero cerebrale. Molto spesso sono localizzati nei dipartimenti fronto-parietali.

Gli aneurismi artero-venosi sono un'anomalia congenita dei vasi cerebrali. Una caratteristica della struttura di questi aneurismi è l'assenza di capillari in essi, che porta allo shunt diretto del sangue arterioso e venoso. Gli aneurismi artero-venosi dirottano una parte significativa del sangue "su se stessi", essendo quindi "parassiti della circolazione cerebrale".
I principali sintomi clinici degli aneurismi artero-venosi sono emorragie intracerebrali e convulsioni epilettiformi..

Diagnostica.

La diagnosi di aneurismi sia arteriosi che artero-venosi presenta alcune difficoltà. Nel riconoscerle, vengono prese in considerazione le indicazioni anamnestiche di emorragie subaracnoidi trasferite, emianopsia transitoria, emicrania oftalmoplegica e convulsioni epilettiche. La craniografia è di grande importanza, rivelando le caratteristiche sottili ombre a forma di anello che hanno l'aspetto di aneurismi pietrificati nelle immagini.
Alcuni grandi aneurismi possono causare la distruzione delle ossa della base del cranio. L'EEG è di particolare importanza.

La diagnosi finale dell'aneurisma dell'arteria cerebrale, la determinazione della sua posizione, dimensione e forma sono possibili solo con l'aiuto dell'angiografia, che viene eseguita anche nel periodo acuto di un ictus. In alcuni casi, la tomografia computerizzata della testa con miglioramento del contrasto è informativa..

TRATTAMENTO DELL'ANALURISMO DELLE NAVI DEL CERVELLO.


Il trattamento conservativo per la rottura dell'aneurisma è lo stesso dell'emorragia cerebrale (accidente cerebrovascolare, acuto). È necessario osservare un rigoroso riposo a letto per 6-8 settimane.

Le punture lombari ripetute a fini terapeutici sono giustificate solo per il sollievo da forti mal di testa, in cui i farmaci sono inefficaci. Lo spasmo delle arterie intracraniche, che spesso porta ad un ampio ammorbidimento, comprese le sezioni del tronco del cervello, non è stato ancora rimosso da misure conservative.

L'unico trattamento radicale per gli aneurismi sacculari è la chirurgia: il taglio del collo dell'aneurisma. A volte rafforzano la parete dell'aneurisma "avvolgendolo" con muscoli o garze.

Negli ultimi anni sono stati proposti numerosi miglioramenti e nuovi metodi di trattamento chirurgico degli aneurismi: microchirurgia, trombosi artificiale dell'aneurisma con coagulanti o sospensione di ferro in polvere in un campo magnetico, elettrocoagulazione stereotassica, trombosi con palloncino catetere a rilascio, ritaglio stereotassico.

Nelle malformazioni artero-venose, l'estirpazione più radicale dell'intero fascio vascolare dopo il taglio dei vasi principali e drenanti.

previsione.

La prognosi per la rottura dell'aneurisma è spesso sfavorevole, specialmente con emorragie subaracnoidi-parenchimali: il 30-50% dei pazienti muore. Il rischio di sanguinamento ripetuto, che è più spesso osservato alla 2a settimana della malattia, rimane costante. La prognosi è più sfavorevole per più aneurismi arteriosi e artero-venosi multipli che non possono essere rimossi chirurgicamente. Con emorragie dovute ad angiomi (malformazioni), la prognosi è leggermente migliore.